È in preparazione una serie di incontri dedicati ad alcuni importanti edifici sorti recentemente nella periferia cittadina e alle trasformazioni urbanistiche e culturali che stanno prendendo corpo intorno ad essi.

bologna_contemp1

Il Palazzo Bonaccorso, sede degli uffici comunali, concluso nel 2008 su progetto dell’architetto Mario Cucinella nella piazza Liber Paradisus, entro l’area dell’ ex mercato ortofrutticolo oggetto di un’ampia riconversione urbanistica.

bologna_contemp2

La Porta Europa, il grande complesso destinato ad abitazioni, uffici, terziario che, oltrepassando la via Stalingrado, collega il Fiera District con l’area ex Minganti nel quartiere Bolognina, opera realizzata nel 2011 dall’arch. Ettore Masini nel contesto di un progetto urbanistico che, avviato negli anni ottanta, è ancora in corso di completamento.

torre_Unipol

La torre Unipol, il più alto edificio bolognese, inaugurato nel 2012, realizzato dallo Studio Open Project nell’ambito del progetto UNIFIMM teso alla riqualificazione di un’ampia estensione ex industriale, posta in zona Mazzini-San Vitale, tramite esercizi commerciali, alberghi, ristoranti, aree di verde attrezzato.

MAST

Il MAST, Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia, centro polifunzionale ed espositivo sorto per volontà di Isabella Seragnoli nell’area di via Speranza adiacente alla fabbrica GD, realizzato nel 2013 dallo Studio Labics, vincitore del concorso indetto nel 2005.

Ad ognuno di questi luoghi verrà dedicata una visita con la guida speciale dei progettisti o dei responsabili tecnici.
Come premessa e conclusione del ciclo sono previsti due incontri all’Urban Center del Comune di Bologna dove esperti e studiosi illustreranno i progetti nell’ambito del più ampio tema della trasformazione urbana e delle politiche ad essa legate.